Colleghi che emigrano

Colleghi che emigrano

Ho cercato un collega operatore della sicurezza di recente per alcune informazioni. L’ho cercato per indicazioni su altri colleghi a cui offrire lavoro. Gradivo delucidazioni e qualche dritta sulla modalità di ricerca

Sono andato sul suo blog per contattarlo e con grande sorpresa ho trovato il blog disattivato. Chiuso

Forse problemi alla mia linea wifi – anche se aveva funzionato fino ad allora – o problemi dell’hosting per cui ho ripiegato su Linkedin  e su Facebook. L’ho trovato. Ho spedito un messaggio informandomi su come stesse e cosa facesse e chiedendo informazioni e indicazioni su colleghi da cercare per offrirgli lavoro

Anzi notando sue foto in località amene gli ho chiesto – con tono scherzoso – cosa facesse fuori Italia. Sei emigrato? gli ho domandato e lui mi ha risposto

[..] Ciao Francesco, la mia non è stata una scelta.

In Italia non lavoravo quasi più e quindi tra il dover accettare lavori che ho combattuto tutta una vita o migrare, ho scelto la seconda opzione.

Sono partito a dicembre con la morte nel cuore. Perchè fare queste scelte a XY anni e ricominciare dall’inizio non è facile. Il blog l’ho disattivato.

Spero che per te le cose vadano meglio di come sono andate a me. [..]

Sono rimasto di sasso, ghiacciato

SCELTA RADICALE

Innanzi tutto mi ha impressionato la scelta radicale, pesante, impegnativa. Scelta da non fare a cuor leggero. Pensare di fare valigia, prendere bagagli e burattini anzi di dover fare valigia e dover prendere bagagli e burattini e trasferirmi all’estero mi darebbe da pensare. Anzi mi darebbe dei pensieri

Tali scelte impongono riflessione e preparazione, richiedono ponderazione e coraggio. Sono scelte di vita, sono scelte che impongono di bruciare le navi

BLOG DI SPESSORE E ATTIVO

Il collega operatore della sicurezza aveva un blog magnifico. Un blog da cui traspariva competenza e esperienza, passione e conoscenza. Mai banale, affrontava aspetti interessanti soprattutto da angolazioni e visuali differenti. Un signor blog!

Un blog di spessore che a mio parere e molto probabilmente portava lavoro.

SENTIMENTI DI TRISTEZZA 

Come premesso la storia é triste perchè abbandonare i propri luoghi, doversene andare, emigrare – appunto! – é sempre difficile. Difficile con la valigia legata con lo spago o con la 24-ore di pelle

Emigrare é un atto di coraggio o una sconfitta, può essere interpretato come un atto coraggioso o una sconfitta

Altro elemento di tristezza é il prezzo della coerenza. Suscita rispetto chi non cede anche se per vivere. Chi non abiura quanto affermato in precedenza anche se, ripeto, per vivere

Merce rara di questi tempi

Mi fermo qui e non vado oltre. Sottopongo alla riflessione di tutti la disavventura piena di dignità del collega da cui possiamo evincere la situazione critica in cui viviamo e lavoriamo come operatori della sicurezza

Situazione che impone e che ci impone continue riflessioni e considerazioni per restare a galla

Che ne dici collega operatore della sicurezza?

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...