fogliodellasicurezza.it
Coronavirus

Coronavirus nell’ambiente di lavoro

Cosa FARE per evitare ragionevolmente il contagio e cosa NON FARE per alimentare psicosi

Che implicazioni ha il Coronavirus nell’ambiente di lavoro e che precauzioni dobbiamo adottare se dobbiamo adottarle?

Da giorni ormai il Coronavirus è presente anche in Italia dove ad oggi – 24 febbraio 2020 – ha già fatto 5 vittime

Ovviamente non voglio atteggiarmi ad esperto di epidemiologia né spacciarmi per microbiologo provetto per cui cerco e chiedo consigli al mondo scientifico e all’Istituto Superiore di Sanità ISS, organo tecnico di consulenza del Ministero della Salute

L’ISS propone 10 comportamenti da eseguire che possiamo elencare

1 Lavati spesso le mani

2 Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

3 Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani

4 Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci

5 Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

6 Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

7 Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

8 I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi

9 Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni

10 Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

Da una prima occhiata non sembrano presenti ragioni per allarmarsi o soprattutto per alimentare psicosi

I comportamenti 1, 3, 4 e 6 sono semplici comportamenti di pulizia personale e degli ambienti di vita, magari con maggior frequenza ma senza sconvolgere le proprie abitudini

I numeri 2, 3 e 5 ci indicano i comportamenti da evitare

I comportamenti 7, 8 e 10 tranquillizzano su eventuale falsità che in situazioni simili prendono campo

Il punto 9 ci indica a chi rivolgersi in caso di necessità

Senza sminuire la criticità della situazione sanitaria l’ISS ci indica cosa FARE per evitare ragionevolmente il contagio e cosa NON FARE per alimentare psicosi

Direi che dobbiamo attenerci a quanto prescritto dall’autorità sanitaria. Né più né meno

Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

Add comment

Iscriviti alla newsletter

Aspetto la tua iscrizione.
Sarai aggiornato sull'attività del blog e riceverai una news per ogni post in uscita.

Non ho intenzione di fare spam nè inondarti di mail nè tantomeno cedere la tua mail ad altri.
Email
Nome
Cognome

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...