Esercitazioni antincendio nei luoghi di lavoro

uscite di emergenza

Il D.M. 10 marzo 1998 è fonte di continue sorprese anzi piacevoli sorprese. Con una lettura attenta e puntuale si notano articoli e brani che riservano sfumature e sorprese. Riguardo alle esercitazioni antincendio le cosiddette evacuazione dai locali si notano precise indicazioni e adempimenti per il Datore di Lavoro.

Il punto 7.4 Allegato VII del D.M. 10 marzo 1998 recita

[..] Nei luoghi di lavoro ove, ai sensi dell’art. 5 del presente decreto [aziende con più di 10 dipendenti n.d.r.], ricorre l’obbligo della redazione del piano di emergenza connesso con la valutazione dei rischi, i lavoratori devono partecipare ad esercitazioni antincendio, effettuate almeno una volta l’anno, per mettere in pratica le procedure di esodo e di primo intervento. [..]

Quindi da quanto letto il Datore di Lavoro di ambienti di lavoro con più di 10 dipendenti deve

– svolgere esercitazione antincendio almeno 1 volta all’anno

– disporre di procedure di esodo

– disporre di procedure di primo intervento.

La norma parla esplicitamente di 10 dipendenti e non di lavoratori, stagisti, tirocinanti, collaboratori, volontari, soci lavoratori ecc.

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...