Il Consulente del Lavoro fa risparmiare soldi o evitare sanzioni

consulenti del lavoro

Come già affermato in un precedente post rimango stupito e leggermente seccato quando il cliente crede più al Consulente sul Lavoro CdL che al proprio consulente sulla sicurezza …in tema di sicurezza sul lavoro! Mi é capitato più volte di clienti che hanno telefonato allarmati perché il CdL ha detto loro che fra una settimana la formazione era obbligatoria 🙁 oppure che dal prossimo fine-mese occorreva redigere il documento di Valutazione dei Rischi 🙁 .

E io continuo a chiedermi: perché – in tema di sicurezza !! – credono più al CdL che al consulente della sicurezza? Ho provato a darmi anche delle risposte arrivando alla conclusione – forse grossolana ma non peregrina – che il CdL é da seguire perché fa risparmiare soldi o almeno evita sanzioni. Al contrario del consulente della sicurezza che non fa risparmiare soldi e soprattutto non dà nessuno guadagno oggettivo. Il CdL è credibile mentre il consulente della sicurezza agli occhi del Datore di Lavoro non è credibile o almeno non quanto il CdL.

L’utilità del CdL è percepita e apprezzata perchè un errato versamento per contributi previdenziali INPS é sanzionato cosiccome un mancato o sbagliato versamento per contributi assicurativi INAIL è sanzionato. Ma l’opera del consulente sulla sicurezza a chi serve e a cosa serve?

Redigere il documento di Valutazione dei Rischi o non fare formazione ai propri lavoratori o non aver nominato gli addetti della Squadra Antincendio e/o della Squadra di Pronto Soccorso a cosa serve? Non adempiere ai citati obblighi sulla sicurezza che danno causa o può causare al Datore di Lavoro interessato. Salvo un controllo della Vigilanza – ad oggi molto improbabile – non crea nessun danno o quasi.

Sia chiaro, non entro nel merito di legittimità e opportunità dell’obbligo sulla sicurezza sul lavoro. Affronto la questione dal lato del vantaggio percepito dal Datore di Lavoro per il quale l’azione del consulente della sicurezza è una tassa – nel migliore dei casi oppure una tassa ed una seccatura.

Cari colleghi operatori della sicurezza, la situazione é questa o almeno é anche questa.

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

4 thoughts on “Il Consulente del Lavoro fa risparmiare soldi o evitare sanzioni

  1. Francesco Cuccuini

    @ raffa
    Concordo.
    Noi dobbiamo far elevare il livello medio degli operatori della sicurezza.
    Insieme a tanti bravi professionisti si vedono anche i cialtroni 🙁
    Sempre troppi.

    @ ANTONIO PUCCINELLI
    Esatto.
    Se non paghi le Imposte Dirette ti sanzionano e subito – giustamente – mentre se sei inadempiente sulla sicurezza significa …che avrai qualche buon motivo 🙁

    Saluti

    Reply
  2. ANTONIO PUCCINELLI

    direi un centro perfetto !! e aggiungo purtroppo…
    carissimo Francesco purtroppo siamo come dei commercianti che vendono un bene non necessario, molto costoso e a volte anche di “scarsa qualità”.
    io in parte, visto il periodo drammatico, condivido l’agire delle aziende , che pur di rimanere in piedi, rischiano (ribadisco poco !) le sanzioni per non aver obbedito alle norme di tutela della sicurezza sul lavoro, ma dall’altra non capisco come mai lo stato permetta (chiudendo uno o due occhi) che questo succeda , con una sorta di paternalistica tolleranza, mentre per il mancato pagamento delle Imposte Dirette, la tolleranza è zero e le sanzioni, soprattutto amministrative, enormi.
    sono lacrime di coccodrillo, allora quelle che si piangono quando vi sono incidenti sul lavoro?
    credo proprio che alla fine la nostra amata Italia si sia veramente guadagnata il titolo di Baraccone !! ma gli Italiani sono gente Onesta; sono gli eletti della politica che non conoscono questo titolo.

    Reply
  3. raffa

    Caro Francesco concordoin pieno noi siamo i consulenti “ibridi” visti come coloro che vogliono guadagnare soldi e basta…..questa e’ la conseguenza della poca “cultura ” sull ‘argomento ….qualcosa dobbiamo far cambiare, i dl non conoscono la legge ed inoltre non tutti i cdl informano perché poco informati. A mio modesto perere i dl quando aprono l attività dovrebbero fare un corso base obbligatorio senza il quale non viene rilasciata la p iva …noi consulenti invece dobbiamo farci valere maggiormente e non essere citati solo sulle norme senza un titolo riconosciuto e credibile dal popolo. aiesil ci sta lavorando servi anche tu ..attendo tua risposta mail di giorni e giorni fa.

    Reply
  4. Stefano Lavori

    Proprio così.
    L’operatore della sicurezza é una tassa e talvolta anche inutile.
    Il Consulente del Lavoro aiuta a a svolgere il proprio dovere e aiuta soprattutto a non essere sanzionati.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...