Leggo DIMOSTRARE e penso NON FARE

Scorciatoia

Il cosiddetto decreto del Fare ovvero il D.L. n. 69 del 21 06 2013 convertito con L. n. 98 del 09 08 2013 ha modificato diversi articoli del D.Lgs. 81/08 tra cui l’art. 29 – Modalità di effettuazione della valutazione dei rischi che al comma 6-ter recita

[..] Il decreto [..] reca in allegato il modello con il quale [..] i datori di lavoro delle aziende che operano nei settori di attività a basso rischio infortunistico possono dimostrare di aver effettuato la valutazione dei rischi di cui agli articoli 17 e 28 e al presente articolo. [..]

Quindi è formalizzato un modello – anzi siamo in attesa che si formalizzi un modello – che asseveri anzi che dimostri l’avvenuta redazione del documento di Valutazione dei Rischi VdR da parte del Datore di Lavoro DdL di azienda con attività a basso rischio.

Ci risiamo, siamo alle solite.

Un altra legittimazione di inadempienza contrabbandata per semplificazione delle procedure.

Devi dimostrare che hai redatto il Documento di VdR!?! Mostra il documento. Perché mostrare un documento che dimostri che hai redatto un altro documento? Ma un singolo foglio è molto più maneggevole di un documento con molti fogli. Giustissimo! Ma il documento di molti fogli – documento di VdR – dovrai mostrarlo prima a poi. Quindi cosa c’azzecca – direbbe qualcuno – un ulteriore foglio per dimostrare che in un altro scaffale hai il documento di VdR?

Avverto l’ennesima ricerca della scorciatoia per l’inadempienza e non per la semplificazione. Leggo dimostrare e penso a non fare

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

3 thoughts on “Leggo DIMOSTRARE e penso NON FARE

  1. Francesco Cuccuini Post author

    Rileggendo il post avverto che la preoccupazione primaria non sia garantire livelli adeguati di sicurezza nell’ambiente di lavoro meglio ancora se con procedure snelle ed efficienti

    No!
    Obiettivo primario sono le procedure snelle ed efficienti poi se a scapito dei livelli adeguati di sicurezza…

    Reply
  2. paolo baroncelli

    cosa dire, allora, per il DUVRI? si nomina una persona con capacità.. etc…. per surrogare un documento; mentre si tiene un documento in caso di rischio diverso dal basso. i luoghi di lavoro ove è possibile fare ciò dovranno essere identificati da un successivo decreto…………..
    Rimandare, rimandare, rimandare…. questo è il target dei nostri governi! in Italia non c’è niente di più definitivo di ciò che è temporaneo……….
    forse ci meritiamo questi governi…

    Reply
    • Francesco Cuccuini Post author

      @ Paolo Baroncelli

      [..] forse ci meritiamo questi governi… [..]
      Senza forse!

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...