Gli avvocati conoscono il Testo Unico sulla sicurezza?

Ordine degli Avvocati

Negli ultimi tempio bazzico con una certa frequenza le aule di tribunale – da Consulente Tecnico, sia chiaro – e in una di queste occasioni, in attesa del mio turno, seguivo e ascoltavo con interesse i dibattimenti precedenti al mio soprattutto se riguardanti reati relativi alla sicurezza sul lavoro.

In una di queste occasioni sono rimasto sconcertato nel notare che l’avvocato, nel suo intervento a favore del proprio assistito, mostrava di non conoscere la normativa sulla sicurezza. Diceva inesattezze, affermava cose non vere. Inesattezze su cui anche un medio operatore della sicurezza poteva dare ragguagli puntuali e circoscritti.

Assistendo a tale scena il primo commento è stato: ma gli avvocati – almeno questi avvocati – conoscono il Testo Unico sulla sicurezza? Che dimestichezza hanno col D.Lgs. 81/08 – almeno questi avvocati?

Verissimo che esistono gli avvocati penalisti, i civilisti, i giuslavoristi, gli esperti in diritto societario, in diritto comunitario, in diritto dell’informazione, in diritto agrario ecc. e quindi posso anche essere un avvocato non esperto nella normativa sulla sicurezza sul lavoro.

Ma proprio per questo dovrei farmi consigliare da un esperto. Anche solo per non dire sciocchezze soprattutto in un’aula di Tribunale.

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

2 thoughts on “Gli avvocati conoscono il Testo Unico sulla sicurezza?

  1. Carmelo catanoso

    Anche qua vale il detto: Ognuno di noi ha l’avvocato che si merita.

    Il problema è che non basta essere avvocati penalisti ma bisogna anche essere “penalisti del lavoro” se così si può dire.

    Naturalmente, nelle stesse situazioni ci sono anche i PM, i GIP ed i GUP e, molto spesso, anche i CT di questi soggetti.
    Primo o poi si dovrà capire che se un infortunio mortale è avvenuto in una galleria, non si può nominare come CT del PM un ingegnere meccanico o nucleare che non ha mai visto un cantiere di gallerie.
    Però, n tutte le CTP che ho fatto, purtroppo, trovo con maggiore frequenza PM, GIP e GUP poco “ferrati” sull’argomento.
    Sui PM, stendiamo un velo pietoso, visto che ormai li possiamo chiamare “PM copia-incolla” visto che le loro richieste di rinvio a giudizio altro non sono che il copia-incolla di quanto preparato loro dai funzionari ASL (altra categoria che, mediamente, non si aggiorna e, soprattutto, non si confronta).

    C’est l’Italie!

    Reply
  2. Francesco Cuccuini

    Il problema forse si aggrava quando anche il giudice non è particolarmente ferrato in materia.
    Ripeto che non voglio giuristi che sappiamo tutto ma che almeno sappiano …quel che devono sapere.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...