Parrucconi contro Nerd?

ParucconiControNerd

Il mondo del web marketing e il mondo della safety

A luglio 2016 ho partecipato al 4° Web Marketing Festival WMF a Rimini e ne sono rimasto soddisfatto, molto soddisfatto. Non voglio abbandonare la safety, non voglio gettare 20 anni e oltre di esperienza nel campo della safety nè improvvisarmi esperto di marketing, non voglio spacciarmi per un markettaro

Però non resto nemmeno in attesa di nuove opportunità, non aspetto inerme occasioni da parte del mondo della sicurezza sul lavoro cosiccome non aspetto che qualcuno si accorga di me… insomma cerco spunti da altri ambienti, cerco stimoli nuovi bazzicando altri mondi, possibilmente più dinamici

Ecco il motivo della mia partecipazione al WMF

AMBIENTE DIVERSO

Innanzi tutto si avvertono subito le differenze fra  mondo del web marketing e il mondo della safety. Quel che risalta subito é l’ambiente informale, meno ingessato forse anche più libero. Si rimane leggermente disorientati per la presenza di musica-a-palla, calzoni corti – siamo a luglio, persone in sala col cappello, nemmeno una cravatta e tanta presenza femminile. Credo di aver visto qualcuno anche con gli infradito

Ambiente decisamente diverso – non meglio intendiamoci, solo diverso – rispetto a fiere, convegni e incontri sulla sicurezza sul lavoro

APPROCCIO AL BUSINESS

Ma quel che ho notato e apprezzato é stata la grossa differenza di approccio al business. Il web marketing – e il marketing in genere – vedono l’assenza di obblighi su cui contare per lavorare, su cui adagiarsi. La macro differenza col mondo della safety é che nessuno può contare sull’adempimento dell’obbligo del cliente per lavorare

Non sono presenti obblighi di redazione di documenti vari, non é presente l’obbligo di nomina del RSPP cosiccome non esiste l’obbligo di formare i propri lavoratori o di nominare e formare gli addetti delle Squadre di emergenza. Tutti elementi legittimi, giusti e doverosi

Tutti elementi però che talvolta hanno mal abituato l’operatore della sicurezza facendolo confidare nell’arrivo automatico del lavoro, della commessa, della consulenza, dell’intervento di formazione o altro

Nel modo del marketing – come in altri numerosi mondi – questo approccio non è presente o é scarsamente presente. Non siamo in presenza di obblighi almeno quanto nel mondo della sicurezza sul lavoro. Non esistono crediti nè aggiornamenti, non serve il valore legale dei titoli, non sono presenti rendite di posizione… vince chi é più bravo, più attento, più svelto, più efficace

Emerge chi individua le esigenze del cliente. Vince chi individua e soddisfa le esigenze del cliente. Sopravvive chi individua e soddisfa in modo veloce le esigenze del cliente

SIAMO SUL MERCATO

Quindi possiamo affermare che gli operatori del modo del web marketing sono sul mercato, sono SOLO sul mercato!! Hanno da mostrare al cliente che sanno lavorare e sanno soddisfarlo. Il resto – procedute standardizzate o autocertificazioni, formazione generale o formazione sui rischi specifici, elearning valido o elearning non valido, crediti validi ai convegni o crediti non validi ai convegni – sono accessori

Sono tutti accessori!

Che ne dici collega Operatore della sicurezza? Apparteniamo ad un mondo di parrucconi, siamo noi stessi dei parrucconi? Mi lasci un commento!?!

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

One thought on “Parrucconi contro Nerd?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...