Un ingegnere aerospaziale che non conosce le V2

V2

Privilegiare le competenze generali e di base oppure le competenze settoriali e specialistiche?

In un recente intervento di formazione mi sono imbattuto in un evento che mi ha leggermente sconvolto e poi fatto pensare. Durante il giro-di-tavolo iniziale un corsista si é presentato dicendo che era un neoassunto, un neolaureato ingegnere aeronautico anzi aerospaziale.

Da appassionato di aeronautica ho mostrato evidenti segni di soddisfazione e interesse. L’ingegnere neolaureato mi ha detto di aver visitato una delle ultime manifestazioni dell’Air Show a Parigi mentre io ribattevo soddisfatto di aver visitato ben due volte a Monaco di Baviera il Museo della Scienza e della Tecnica.

Soprattutto – raccontavo – ricordo l’emozione di aver visto un esemplare vero delle famose V2… e lì vidi un primo segno di incertezza. Le V2 – continuai – i razzi costruiti dai tedeschi nell’ultima guerra con cui bombardavano Londra e l’Inghilterra… e l’incertezza del mio interlocutore si trasformò in smarrimento. Ma lo sai cosa sono le V2? – tagliai corto. No, non le conosco – rispose il mio interlocutore.

Allibito e incredulo mi zittii. Dopo alcuni secondi e facendo finta di niente ho continuato il giro-di-tavolo iniziale.

Non voglio fare considerazioni scontate nè banali nè tirare in ballo i tempi di quando si studiava per davvero al contrario di oggi però accetto a malincuore che un ingegnere aeronautico non conosca le V2. Mi sembra un architetto che ignora Leon Battista Alberti o un enologo che non conosca il metodo di vinificazione dell’abate Dom Perignon.

Da qui é partita la mia riflessione aperta e senza soluzioni preconfezionate. Occorrono percorsi di studio che privilegino solide competenze generali e di base o profonde competenze settoriali e specialistiche? Non credo siano in contrapposizione nè da contrapporre però esistono differenze nette.

Che ne dici?

 

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

2 thoughts on “Un ingegnere aerospaziale che non conosce le V2

  1. Francesco Cuccuini Post author

    @ Carmelo Catanoso

    Infatti dopo le V2 ho provato col Me 262 ma il tentativo é fallito miseramente.
    Saluti

    Reply
  2. Carmelo catanoso

    E meno male che non gli si è chiesto cosa fosse il Messerschmitt Me 262.
    Di certo non avrebbe saputo rispondere dicendo che è stato il primo aereo da caccia con motore a getto ad entrare in servizio nel 1945.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...