Quindi arriva lavoro scrivendo chiacchere su internet!?!

Chiacchiere in internet

Molti ancora continuano a vedere i social media come chiacchere

Ho incontrato di recente ad un convegno un collega ingegnere, compagno di corso all’università. Una persona in gamba, un professionista serio, un tecnico preparato

Era molto che non ci vedevamo e abbiamo parlato degli ultimi anni, degli ultimi tempi, cosa abbiamo fatto, cosa stiamo facendo. Una chiaccherata veloce ma distesa, in piedi ma senza furia. Ovviamente ho illustrato la mia attività sui social media, la conduzione del blog unito alle newsletter illustrandone vantaggi e risultati con conseguente lavoro – anche se indiretto – che ne deriva

Il culmine della chiaccherata é arrivato con il suo Quindi ti arriva lavoro scrivendo chiacchere su internet!?! e fra l’imbarazzo e la delusione ho sfruttato la ripresa dei lavori per tagliare corto: Via via riprendono i lavori, sediamoci!

ARRIVA LAVORO SCRIVENDO CHIACCHERE SUI INTERNET (?)

Talvolta rimango spiazzato. Sappiamo che esiste chi reputa chiacchere i social media – forse talvolta a ragione. Sappiamo che esistono i duri e puri del lavoro vero, del solo lavoro sul campo, da toccare, hard, con valigetta in mano e non le chiacchere su internet – forse talvolta a ragione. Diventa però spiazzante quando queste figure sono persone in gamba, professionisti seri, tecnici preparati

Che mi dici, cosa ne pensi? Siamo dei chiaccheroni, sono un chiaccherone? Gradirei un tuo commento

Condividi questo post

PinIt

About Francesco Cuccuini

Operatore della sicurezza, consulente e formatore sulla #sicurezzasullavoro, appassionato #blogger, apprezzato #webwriter, autore di #pensieribloggati e attento a quel che succede intorno a sè

13 thoughts on “Quindi arriva lavoro scrivendo chiacchere su internet!?!

  1. Francesco Cuccuini Post author

    @ Riccardo Gianforme

    [..] Fare 4 chiacchiere on-line permettono anche di far conoscere al mondo il proprio stile, il proprio pensiero in merito ad un argomento oppure ad una notizia.

    Le 4 chiacchiere on-line permettono di anticipare al contatto (sì perchè può essere un cliente, un CEO, un business angel, ecc., in generale “un contatto”) di farsi un’idea sul nostro conto. [..]

    Hai centrato il nocciolo del problema: farsi conoscere e farsi apprezzare

    saluti
    Francesco

    Reply
  2. Riccardo Gianforme

    Mi pare superluo dire, ma evidentemente non lo è, che oggi bisogna assolutamente essere attivi anche on-line. Come abbiamo avuto modo di parlare telefonicamente Francesco oggi le pubbliche relazioni BISOGNA farle anche on-line. I più diretti e oggettivi penseranno che i motivi sono quelli di aumentare il fatturato? Certo, e non solo bisogna rispondergli!
    Fare 4 chiacchiere on-line permettono anche di far conoscere al mondo il proprio stile, il proprio pensiero in merito ad un argomento oppure ad una notizia. Le 4 chiacchiere on-line permettono di anticipare al contatto (sì perchè può essere un cliente, un CEO, un business angel, ecc., in generale “un contatto”) di farsi un’idea sul nostro conto.
    Pare poco al tuo collega?

    Chi non capisce questo OGGI, sta fuori come un balcone ancora a girare con la sua valigetta o a bere gli spritz al bar. E’ legittimo? Sì, per carità, non voglio esprimermi… Io però al bar parlo di altro con le persone!

    Un saluto

    Riccardo Gianforme

    Reply
  3. Francesco Cuccuini Post author

    @ Stefano Lanza
    @ Giuseppe Palmisano

    4 chiacchiere on-line ma soprattutto 4 chiacchiere off-line
    😉

    Reply
  4. Francesco Cuccuini Post author

    @ Pasquale

    caro Pasquale nessuna difficoltà a confrontarmi e chiacchierare con tutti e con tutti
    Le mie titubanze sono riferite al considerare chiacchiere l’attività su internet

    Alla stessa stregua di chi afferma che per fare l’avvocato basta saper parlare…

    Reply
  5. Giuseppe Palmisano

    Daltronde con colleghi e/o altri, di fronte alla macchinetta del caffè, fumacchiando una sigaretta o situazioni simili che vieni o metti a conoscenza situazioni lavorative che sono accadute. Mettendo nella posizione di chi sa perché l’ha vissuta o solo studiata che si esprimono i punti di vista. Eppure siamo partiti nel fare due chiacchiere……

    Reply
  6. Stefano Lanza

    Anche io vorrei fare due chiacchiere…

    ti ricordi questo ritornello vecchio come il mondo…

    “Fatece largo che passamo noi …li giovanotti de’ ‘sta Roma bella..semo regazzi fatti cor pennello ..e le regazze famo ‘nnamorà…”

    prendo spunto da questo ritornello della vecchia roma, per esporre il mio pensiero!

    …Ho imparato anche dalla vita,che in questo mondo SOLO CHI E’ STATO TUMULATO NON HA PIU’ NULLA DA IMPARARE…come dire “IO SO TUTTO ..MA CHE VUOI INSEGNARMI”.

    Ora, aldila’ della mia filosofia,che come dico sempre …ne ho fatto uno stile di vita…..

    il grande professionista Francesco, si vede da quanto e’ disposto ad essere umile…chiunque in questo mondo ha il diritto di dire la sua,e farla sapere al mondo,certo,(senza offese o al massacro nel denigrare) c’e’ chi sara’ in grado di ASCOLTARE, LEGGERE E CHI NON E’ DISPOSTO A FARLO..perche’ ?

    semplice rileggi ritornello romano….

    Un grande professionista Francesco, non tralascia nulla.
    Legge continuamente, si informa continuamente, e socializza in ogni occasione ,non per caso si chiamano SOCIAL MEDIA…chiedigli il significato…

    Anche i figli ci insegnano…
    Anche in aula ci insegnano…
    Anche al bar,nel prendere un caffe’..c’e’ sempre qualcuno piu’ in gamba di te…ma per sapere quante’ in gamba, devi ASCOLTARLO!!

    Ci sono persone che sanno tutto e, purtroppo, questo è tutto quello che sanno.
    Io non ho niente da insegnare, ma solo da imparare.

    Un giorno davanti ad un caffe’…al bar..gli raccontiamo la metafora della valigia, ovvero l’arte di prepararsi alla vita

    Preparare una valigia è un’arte sottile.
    Prepararsi alla vita non è poi molto diverso.

    Stefano Lanza

    Reply
    • gpalmisano

      @ Stefano Lanza
      se ci riusciamo, “ce andamo a fa 4 chiacchiere difronte ad una pizza dalle tue parti a Pulsano?… ho conosciuto da poco un bel localino…..dalle tue parti
      a presto
      Giuseppe Palmisano (gpalmisano)

      Reply
  7. Pasquale

    “Talvolta rimango spiazzato.”
    Purtroppo mi capita di frequente.
    L’uomo tramite “la chiacchiera” si confronta con altri e cresce.
    Rimango spiazzato quando incontro gente che non ha più bisogno di crescere, sa tutto.
    No Francesco secondo me bisognerebbe “chiacchierare” di più, leggere le tue riflessioni sono per me un momento di confronto e di crescita. Sai che quando volevo confrontarmi direttamente con te ti ho anche chiamato ed ho trovato un amico competente disposto ad ascoltarmi.
    Continua così Francesco, ti invio un mio abbraccio.

    Reply
    • gpalmisano

      infatti Pasquale la “chiacchiera” sul posto di lavoro, a meno che non sia un “pettegolezzo” porta ad un confronto e quest’ultimo è sempre costruttivo, a differenza della “polemica” che rappresenta secondo me un discorso che non sviluppa valore aggiunto e quindi non porta verso obiettivi. Avvolte, secondo me, anche il SAPER ASCOLTARE la “chiacchiera” è un momento di crescita professionale. Pertanto continuiamo a fare “chiacchiere” sulla sicurezza sul lavoro, che la garanzia del confronto automaticamente si sviluppa.
      Grazie Ragazzi di aver fatto 4 chiacchiere con voi…
      Giuseppe Palmisano (gpalmisano)

      @ Stefano Lanza
      appena possibile se vuoi ci andiamo a fare 4 chiacchiere difronte ad una pizza da te a Pulsano, ho conosciuto un bel localino

      @ Francesco Cuccuini
      spero di vederci presto….magari a Bergamo a Settembre….

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FOGLIODELLASICUREZZA.IT

SARAI AGGIORNATO SULL'ATTIVITTA' DEL BLOG
E RICEVERAI UNA NEWS PER OGNI POST IN USCITA

ISCRIVITI
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...